Brioches e cappuccino. L’inizio della nostra famiglia.

Ore 7:30 di 4 anni fa. No, per l’esattezza ore 7:36… stavo per andarmene. 6 minuti di ritardo. Se fossero diventati 7 non ci saremmo mai incontrati. Io e la mia fissazione per la puntualità (un tempo rigida, oggi più malleabile). Io vestita di tutto punto, le scarpe con il tacco in una borsa, pronte per essere indossate a inizio servizio. Vivevo il mio periodo intenso, pieno zeppo di attività a cui partecipare, tutte pianificate, tutte interessanti e tanto diverse tra loro. Quel giorno dovevo presenziare tra le tribune vip di Italia-Australia (rugby). Tu, tuta e borsone sportivo per il canottaggio. Entrambi mattinieri, io forse un po’ di più, specie quel giorno. Entrambi curiosi di incontrare e conoscere una persona nuova. Entrambi pronti a gustare una colazione speciale. Perché è così che è iniziato il primo capitolo della nostra storia. Il prologo è esclusiva di pochi.

Sono trascorsi 4 anni. Pochi o tanti dipende dai punti di vista. Troppi è la risposta simpatica a cui si potrebbe pensare. 4 anni da quel nostro primo incontro. Intenso e naturale. Aggiungerei squisito pensando alla deliziosa brioche e al bollente cappuccino. Ma anche buffo, ricordando il tuffo della marmellata nel latte. E la mia nonchalance nel bere quel mix di confettura e caffellatte che tanto mi fa storcere il naso al solo pensiero.
Una colazione per capire di essere l’uno per l’altra. Una colazione trasformatasi in cena, in weekend, in convivenza, in matrimonio, in essere genitori.

Brioches e cappuccino, l’inizio della nostra famiglia.

 

NOTE:

Il luogo dove tutto cominciò è la caffetteria pasticceria Fratelli Corso, a Torino. Una piccola vetrina familiare. Qui Massimo prepara prelibatezze uniche che regalano il paradiso alle papille gustative. Barbara ti accoglie con un sorriso sincero, memorizza il tuo nome, le tue preferenze e ti fa sentire nel salotto di un’amica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *